“Ho cambiato sesso e finalmente mi vedo bellissima”. Claudio diventa Claudia. Vista così forse non ricordate, ma è una persona molto vicina ad Anna Tatangelo. Anni fa, infatti, fece parecchio rumore quella dedica al Festival di Sanremo ma aveva questo aspetto

Da Claudio a Claudia. Ha cambiato sesso il make up artist di Anna Tatangelo, quello a cui la cantante ha dedicato ‘Il mio amico’, il brano portato al Festival di Sanremo nel 2008. Sono trascorsi 9 anni da quando l’ormai ex compagna di Gigi D’Alessio si esibiva sul palco dell’Ariston con quella canzone che parlava proprio di Claudio Ferri che, come lei è originario di Sora. Ora che è diventato ‘Claudia’, non potrebbe essere più felice. Ne ha parlato in una lunga intervista rilasciata ad Alessio Poeta per Gay.it: “Oggi mi sento realizzata – dice – Sono finalmente felice. Sono quella che avrei sempre voluto essere. Ho passato un periodo che definirlo difficile, è poco. Non riuscivo a vedermi con i pantaloni e mi sentivo a disagio ogni volta che dovevo presenziare agli eventi che frequentavo per lavoro e non. Non riuscivo a mettere la giacca. Non mi sentivo bene ogni qual volta che guardavo l’armadio e, a vedermi per quella che non ero, morivo dentro. Camuffavo il tutto con scarpe da ginnastica e jeans perché erano indumenti, se vogliamo, semplici, ma soprattutto unisex”.

Una decisione, quella di cambiare sesso, maturata a 40 anni perché, continua nell’intervista, “per ogni cosa, ho sempre avuto i miei tempi”. Adesso, aggiunge, si vede come “una bellissima ragazza” e “oggi più che mai ho un rapporto meraviglioso con il mio corpo. In verità, anche prima, quando ero Claudio, ce l’avevo, perché sapevo perfettamente, dentro di me, di essere Claudia”. Affrontare il delicato intervento, prosegue, non è stato facile nemmeno dal punto di vista economico: “Se non avessi cominciato il mio percorso ad un età più adulta, probabilmente avrei avuto anche io delle difficoltà economiche per raggiungere certi risultati che vanno dalla chirurgia, ai trattamenti. Senza considerare le spese per la sopravvivenza: il cibo, l’affitto e le bollette. Adesso anche i fondi stanziati per le persone trans stanno finendo o, quantomeno, stanno avendo una forte restrizione. Io, visti i tempi lunghi che arrivano anche a tre anni, sono costretta a far tutto privatamente”.

Immancabile, poi, una battuta sul suo rapporto con Anna Tatangelo, che Claudia definisce “importante sotto ogni punto di vista”. “Con la canzone che mi dedicò a Sanremo – spiega – mi diede una visibilità allucinante e quel periodo non lo ricordo proprio col sorriso, nonostante il grande messaggio d’amore che c’era dietro – continua – Fu un outing mediatico pazzesco e, dopo quell’esposizione, non avevo più nulla da nascondere. Io non ero ancora dichiarata con la mia famiglia e a mia madre, da sempre molto discreta e riservata, prese un colpo quando mi vide sui vari giornali: dal Messaggero a Chi”. Adesso, invece, è tutto diverso e nell’intervista svela anche di essere fidanzata: “Ho avuto la fortuna di aver trovato una persona meravigliosa da sette anni. Mi ha aiutata standomi vicino. Forse neanche lui sa il bene che mi fa con la sua presenza”, conclude.